L’ammissione di un utente, in esecuzione a quanto disposto dalla relativa delibera, prevede 4 fasi:
– acquisizione della valutazione clinico-funzionale e sanitaria da parte dell’EMT del Distretto sanitario di competenza;
 valutazione di congruità tra i bisogni assistenziali e l’offerta;
attivazione dell’UVD di inizio percorso;
autorizzazione della Direzione dei Servizi delegati e del Comune di residenza della persona interessata.

Gli operatori dei Servizi per la disabilità e del Distretto Sanitario di competenza terranno incontri di verifica periodici con gli operatori della Struttura, in particolare nei primi mesi di inserimento, al fine di valutare l’effettiva appropriatezza della progettualità avviata.